La memoria dei sentimenti di Peppula Salvo, Ed. Albatros.

La memoria dei sentimenti

Che cosa fa la guerra? Uccide, dilania, affama, terrorizza, e poi? Poi rimane impietosa e palpitante nella mente, nell’anima di chi l’ha vissuta e che ha la fortuna dolorante e faticosa di raccontarla, di tramandarla. Qui sono narrate le sorti di un tenente medico italiano reduce da una guerra, che doveva essere lampo, tra l’Italia e la Grecia (1940-1941) ma che in realtà si prolungò, straziante nei campi di sterminio, sino al termine della Seconda Guerra Mondiale, nel 1945. La trama è come fosse dipinta tra i suggestivi paesaggi di una Ellade ricca di storia, paesaggi, persone e le lancinanti grida di povere anime strappate agli affetti più cari, senza il loro consenso. Stritolato anch’esso nella morsa delle ingiustizie umane. La natura umana, anche in queste assurdità, è capace di stupire, inventandosi una miriade di scorciatoie per non rinchiudere l’amore e la forza di sopravvivere. L’autrice usa la penna come un abile pennello con il quale disegna le mille difficoltà patite dai protagonisti e allo steso tempo rappresenta un mondo pieno di sapori e colori; duro da vivere, doveroso da ricordare.

Peppula Salvo è nata nel 1947 a Comiso (RG), dove abita. È laureata in Lettere Moderne presso l’Università di Catania, attualmente insegna Materie Letterarie presso un istituto di istruzione superiore. Ha pubblicato nel 1988 la raccolta di storie paesane Rici… e nel 1996 la silloge di poesie Il piacere del silenzio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...