Forum TV n° 43

Venerdì, 18 febbraio 2011
“I soliti idioti” davanti a Benigni

Buongiorno Prof. Grasso, sono molto contenta di aver letto i suoi commenti su “I solti ignoti” di Madelli-Biggio. Sa quante volte ho iniziato a scriverne e… mi sono bloccata? Perché è una comicità surreale e graffiante;vera e verosimile; antipatica eppur così sincera… Ma accolgo a piene mani lo spunto che Lei sottolinea sul modo con cui il duo ha festeggiato l’unità d’Italia: come le comiche, ma non tanto. Un bianco e nero attualissimo nei contenuti sintetici di comparse che recitano una storia importante e seria. Come ce ne ha dato esempio ieri sera il grande Roberto. Ho capito ancor di più che sono parte di una Nazione, con i suoi morti che non devono passare solo per le pagine ingiallite dei libri di storia. Essi ci accompagnano nella quotidiana libertà di cittani e non di sudditi. E le parole, accidenti se hanno importanza: come pietre nel nostro inno esortano al pensiero, all’appartenenza, a quella cultura che fieri ci fa cavalcare le onde del passato fino a tremare d’arte di fronte ai nostri monumenti. Ho applaudito e pianto, sono italiana e toscana e per questo sono elemento del mondo che da sempre ci stima (per quanto ancora?). Peccato che la signora onorevole leghista, bionda, non ha minimamente mosso le mani per omaggiare Roberto Benigni. Un po’ di vento le avebbe tolto la puzza da sotto il naso per quando si accingerà a riscuotere lo stipendio dalla nostra cara Italia…

Cordialità tricolore Simonetta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...