Se e come si risponde a una mail…

Mi piace usare le parole di grandi scrittori per augurare le festività che si susseguono nell’anno. Così scelgo le mail dei miei “amici” e invio le poesie. Dalle loro risposte colgo la sintonia che ci “unisce”. Parlo di incontri di pensieri, perché in realtà molti di loro non li conosco di persona ─ e questo mi dispiace molto ─. È incredibile quanto si può capire, dal semplice modo d’interagire con un PC, di una persona, meglio di una personalità. Quelli più sensibili, educati, sinceri, oltre la semplice “ricevuta”, mi comunicano il loro sertirsi amici con belle frasi e punti esclamativi in sequenza. Altri, non si espongono affatto dopo aver cliccato su “Letto”, da cui ne deduco le sensibilità timide o per niente interessati a comunicare. Poi ci sono quelli che manco “Letto”: i peggiori e, guarda caso, sono personaggi con lavori nella comunicazione, nella scrittura e nel giornalismo.

Non dico, rispondere per forza, ma almeno una sana e finta educazione in onore di un lavoro che inevitabilmente è tale perché si esercita “per” gli altri… una società sempre più finta e mascherata di falsi maestri. Peccato, perché saranno famosi, ma per quanto?

Annunci

6 thoughts on “Se e come si risponde a una mail…

  1. Molto bello il tuo usare le parole dei grandi scrittori per fare gli auguri.
    Eh si, si comprende molto dalle mail che si ricevono l’anima delle persone con le quali si interagisce. A me le sdolcinature danno fastidio, come mi danno fastidio le mail- catena che ovviamente interrompo subito perdendo così opportunita di trovare molto denaro, molti amici e molto amore! Pazienza: mi accontento di ciò che ho!
    Mi piacciono la correttezza, la sincerità, l’educazione nei rapporti.Indipendentemente da come si esplicitano.
    Buon Natale Simonetta.
    Pinuccia

  2. Sì, appunto l’educazione nei rapporti… è questo che manca laddove basterebbe un secco “Ciao!”. Non è difficile e, in un mondo del “mordi e fuggi”, almeno un morso è sintomo di un lieve sfioramento in quelle persone TANTO indaffarrate da non avere tempo per pulirsi la bocca.
    Cara Pinuccia ti mando un grande abbraccio e ben trovata nel mio nuovo e forzato spazio… la casetta di prima era più agile, ma pazienza ho imparato cose nuove nel trasloco!!!
    Auguri!!!

  3. Ciao Simonetta, intanto tanti auguri. Mi fa piacere trovare Gianni Rodari sul tuo blog, mi piace moltissimo. Un amico mi mandò tempo fa, per la mia nipotina, una raccolta, molto bella: favole al telefono. Quando dorme da me, gliene leggo qualcuna, anche se da due anni vuole, ogni volta, ascoltare “l’uomo che perse il suo naso”. E’ innamorata di quella storia, che oramai gliela racconto senza piu’ leggerla.
    Per quanto riguarda invece il tema di questo tuo post .. bè, io trovo indelicatezza e poca educazione un po’ ovunque: sul tram, nei negozi ecc. Mi unisco a Pinuccia: la sua allergia all’affettazione è anche la mia e concordo con te sul fatto che non si riesce sempre a nascondersi tanto bene anche in un mondo fatto di parole e di nessun sguardo. Lo scrivo spesso in controluce: la pelle sa sentire e leggere: possiede una specie di decoder che sa andare oltre le parole. Scritte o anche parlate. Dovremmo imparare a fidarci di più, della pelle.
    Di nuovo auguri: in questo tempo incerto e confuso, un augurio di luce a te e a tutti quelli che passano di qua.

  4. La pelle, le sensazioni passano, eccome se passano oltre la scrittura… passano anche quelli che sono pieni d’impegni e impossibilitati a mandare un “Ciao”.
    Restano coloro che valgono di più; quelli che hanno il minuto per loro anche mentre lavorano; quelli che hanno il cervello per deliziarsi con l’unione spirituale degli altri, viceversa dai troppo indaffarati che sono solo capaci a lavorare sinteticamente.
    L’anima rimane sempre, come una carezza data con amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...