Forum TV n° 75

Mercoledì, 2 ottobre 2013

Un Paese pieno di veleni.

Egr. Prof. Grasso, ieri sera a “Le iene” è andato in onda un servizio che mi ha regalato una notte molto agitata. Nel territorio di Caserta e Napoli alcuni hanno avvelenato tanto bene l’ambiente da modificare il linguaggio di quei poveri cittadini che non riescono a dire “cancro”. Essi si nutrono e respirano l’aria e il cibo offuscati dal fumo nero degli incendi di materiale altamente nocivo. Giovani madri che dettano un loro testamento davanti alla signorina in giacca e cravatta. Quelle lacrime non sono confinate al proprio fazzoletto, ma straripano oltre la sua casa e cittadina, visto che lei stessa precisa che i prodotti della terra malata vanno nei piatti di tutta Europa attraverso i pomodori della zona venduti ad appena 8 centesimi… Che cosa serve di più per svegliare le coscienze dei nostri politici? Perché non va in quella zona il fior fiore dei nostri giornalisti titolati e molto più professionali? (Lo hanno anche fatto, ma quella ragazza mi ha bruciato dentro…). Perché tutto si riduce a chiacchiere di cortile? Più ci sono le possibilità di denunciare situazioni deprecabili per un Paese civile (?), più chi deve sentire non sente. Chi è che ci vuole tutti ammalati di cancro, poveri, disperati e scemi? Comunque complimenti a chi ha allestito il teatrino dei social: pare che tutti hanno in seno la verità alla luce del sole, eppure non cambia niente. Avvelenata cordialità Simonetta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...