La notte di san Lorenzo a Carsulae.

WP_20140810_002 WP_20140810_003 WP_20140810_004 WP_20140810_005 WP_20140810_006 WP_20140810_007 WP_20140810_008 WP_20140810_009 WP_20140810_010 WP_20140810_011 WP_20140810_012 WP_20140810_013 WP_20140810_014 WP_20140810_015 WP_20140810_016 WP_20140810_017 WP_20140810_018 WP_20140810_019 WP_20140810_020 WP_20140810_021 WP_20140810_022 WP_20140810_023 WP_20140810_024 WP_20140810_025 WP_20140810_026 WP_20140810_027 WP_20140810_028 WP_20140810_029

 

 

 

WP_20140810_031

Carsulae era un’antica città di epoca romana sorta lungo la futura via Flaminia, in Umbria, al confine tra i territori comunali di Interamna Nahars (Terni) e Casventum (San Gemini). Abbandonata già in epoca remota a seguito di gravi smottamenti del terreno, è ancora in parte sepolta sotto alcuni metri di terreno.

Ieri sera è stato questo il palcoscenico di una serata evento con una cover band dei Pink Floyd, a scopo benefico. Una stella ci ha fatto capolino un secondo prima che iniziasse il concerto. Chi l’ha vista, tra cui io anche se di sfuggita, ha lanciato un urlo e un applauso ha sottolineato la scintilla gialla e veloce che ha macchiato il cielo blu.

Ero in compagnia di persone speciali e la festa è stata speciale.

Grazie alla natura che ha disegnato il palco e ai Romani che hanno posto le pietre della nostra Italia, su cui mi sono seduta e goduta lo spettacolo!!!

 

Annunci

2 thoughts on “La notte di san Lorenzo a Carsulae.

  1. Ha sempre un certo fascino assistere a degli spettacoli sia musicali che teatrali immersi nella natura. Almeno è quello che trasmettono a me. Poi si luoghi hanno delle reminiscenze storiche il fascino è accresciuto.
    I nostri avi avevano un sesto senso a scovarli e a costruirci su. Noi, se va bene, sappiamo sfruttarli e dare a tanti la possibilità di ammirarli.
    Tante volte succede invece, che una volta trovati, dopo aver detto: ma che bello, che meraviglia!, poi si ricoprano perchè non c’è la cultura per gestirli e si accampa la scusa che mancano i soldi.

    Bell’esperienza Simonetta! La stella cadente all’inizio dello spettacolo era senz’altro segno di un buon presagio.

    Buon Ferragosto e tanti abbracci
    Pinuccia

    • Abbracci anche a te Pinuccia, amica che mi segui in questa mia isoletta virtuale. Le mie avventure con quel gruppo di amici sono molto più intense di quel che sembra. Due amiche, una è anche mia cugina, hanno seri problemi di salute e affrontano la vita con una felicità impensabile da chi non ha un solo problema. Hanno una energia che coinvolge le loro famiglie e i loro amici. Quando ci invitano, a me e mio marito Carlo, neanche ci pensiamo un istante e corriamo a incontrarli. La loro storia è dolorosa ma tanto aperta a nuovi traguardi. Non si fermano mai e io apprendo da loro come avere e trovare la forza di vivere con semplicità e amore verso gli altri. Ogni uscita è una pagina di un diario senza copertina e scritto nel cielo, perché non si può racchiudere tanta vitalità in un foglio bianco.
      Simo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...